Anticipo delle nuove regole per la Fattura Elettronica

Dal primo Ottobre 2020 SdI sta già applicando alcune delle regole che sarebbero dovute entare a regime il primo Gennaio 2021.

Ad esempio inviando un'Autofattura con <TipoDocumento> TD20 seguendo le regole della versione 1.2.0, SdI risponde con scarto con codice 00471, errore che sarebbe dovuto entrare pienamente in regime con la versione 1.2.1 il primo Gennaio 2021.
La situazione è allarmante poichè è ipotizzabile che anche altre regole della nuova versione 1.2.1 siano già state introdotte e pertanto già rese obbligatorie, senza attendere l'entrata in vigore del primo Gennaio 2021.

Premettiamo che la documentazione tecnica è poco chiara sull'entrata in vigore di queste regole e ricordiamo che SdI può provvedere a delle modifiche al sistema in qualsiasi momento. Quindi non siamo nella possibilità di recriminare questa situazione, tuttavia se ufficialmente queste nuove regole dovevano entrare in pieno regime il primo Gennaio 2021 e tale scadenza è stata ben ufficializzata, rimane chiaro che le aziende rimangono impreparate se parte del pacchetto viene anticipato.

Avevamo premesso che in questa nuova versione esistevano degli errori progettuali:
La nuova versione 1.2.1 della Fattura elettronica XML
... ebbene noi crediamo che SdI sia incappata in una situazione non gestibile dalla complessità dei suoi sistemi, piuttosto che da una spontanea volontà di anticipare la validità di alcuni dei codici di errori.
In ogni caso un chiarimento dall'Agenzia delle Entrate sarebbe veramente d'aiuto.

Il nostro suggerimento

In questa situazione consigliamo di inviare possibilmente fatture che soddisfino entrambe le due versioni. FeX è proprio lo strumento giusto e con un semplice click, ti mostra i risultati di entrambe le validazioni.

Purtroppo ci sono specifiche Fatture che non hanno la possibilità di essere validate con entrambe le versioni (come nel caso dell'esempio dell'Autofattura) e vista la situazione non è possibile suggerire con certezza una direzione, tuttavia conformandoci alla nuova versione 1.2.1 i rischi dovrebbero essere minori e soprattuto saremo già pronti per il 2021 ...

Ovviamente tutti noi speriamo in un annuncio dell'Agenzia delle Entrate dove venga spiegato quali regole stia effettivamente adottando.